Solaia 2015

Codice prodotto 2209
Categoria VINI ROSSI 
Marca Antinori 
Disponibilità si
Disponibilità altri pezzi previo ordine no

Maggiori dettagli

Segnala ad un amico

Altre domande ?

Dallo spicchio più assolato della collina di Tignanello. Dalle migliori uve del vigneto migliore. Il resto è passione, cura, attenzione e ricerca. Così nasce Solaia, prodotto con le più selezionate uve Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc e Sangiovese dell’omonimo vigneto.

Solaia è un vigneto di circa 20 ettari esposto a sud-ovest tra i 350 e i 400 metri s.l.m. su un suolo roccioso calcareo con roccia di alberese e galestro, situato presso Tenuta Tignanello. La famiglia Antinori ha prodotto questo vino per la prima volta con l’annata 1978; l’uvaggio iniziale era 80% Cabernet Sauvignon e 20% Cabernet Franc, che è stato ripetuto nel 1979. Nelle annate successive è stato introdotto un 20% di Sangiovese e sono state fatte alcune correzioni nel rapporto tra Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc, fino ad arrivare alla composizione attuale. Solaia è prodotto soltanto nelle annate eccezionali e non è stato prodotto nel 1980, 1981, 1983,1984 e 1992.

Scheda tecnica

Classificazione: Toscana IGT

Vitigni: 75% Cabernet Sauvignon, 5% Cabernet Franc e 20% Sangiovese.

Terreno: di origine pliocenica, ricco di fossili marini con alcune infiltrazioni di argilla. Ricca dotazione di alberese e galestro.

Vinificazione e affinamento: la vendemmia 2015, regolare nel suo decorso, sarà ricordata per la raccolta di uve completamente sane e mature, grazie a condizioni climatiche molto favorevoli durante tutta la stagione. Nonostante questo, l’attenzione è stata molto elevata, sia in vigneto che durante le operazioni vendemmiali e di vinificazione. All’arrivo in cantina, le uve sono state delicatamente diraspate e gli acini, prima di essere pigiati, accuratamente selezionati al tavolo di cernita; qui la cura del dettaglio ha garantito che nei serbatoi di vinificazione troncoconici da 60 hl entrassero solo gli acini perfetti. Durante la fermentazione e la macerazione i mosti si trasformano lentamente in vino; in questa fase è necessaria l’estrema cura al mantenimento della freschezza e dei profumi, senza trascurare l’estrazione del colore e la gestione del tannino volta alla dolcezza e all’eleganza. Una volta separate bucce e vino, è stata avviata la fermentazione malolattica che, in barriques, ha esaltato la finezza e la piacevolezza del vino. Il processo di affinamento avviene in fusti nuovi di rovere francese per circa 18 mesi. Durante questo periodo i diversi lotti, vinificati separatamente in base alla varietà e alle variabili viticole, si elevano in legno, per poi unirsi pochi mesi prima dell’imbottigliamento.

Note dell’enologo: la vendemmia 2015 è da ritenersi una delle migliori di sempre per il suo andamento climatico ideale in tutte le stagioni, culminato con il periodo della raccolta che ha permesso alle uve di maturare in maniera perfetta. L’estrema attenzione durante la vinificazione ed un'accurata scelta dei legni per la maturazione ha garantito l’ottenimento di un vino dall’indiscusso potenziale, con un ottimo equilibrio ed una grande personalità.

Note sensoriali

Colore: rosso rubino molto intenso con riflessi violacei.

Profumo: ottima l’espressione e la complessità aromatica: al naso spiccano intense note di confettura di prugna e di frutta scura matura come mora, mirtillo e ribes nero. Perfettamente integrati gli evidenti aromi di cioccolato e liquirizia che lasciano spazio sul finale ad una sensazione di menta capace di donare al bouquet una gradevole freschezza.

Gusto: al palato il vino è armonioso, con un’ottima e bilanciata struttura; la rotondità e la dolcezza dei tannini lo rendono compatto, elegante, con un finale estremamente lungo ed un retrogusto speziato molto persistente.

 
Robert Parker's Wine Advocate - 100/100
There is a magical infinity, a continuous loop of compatibilities, between the icon wines of Tuscany and the 2015 vintage. The stunning 2015 Solaia is solid evidence of this perfect alignment. This was a warm vintage that shows less favorably in my opinion in different parts of Italy and with other grapes that render their most elegant performances in the cooler vintages. I would put pure expressions of Nebbiolo and Sangiovese in this category. However, Tuscany and many of her great blended reds (made partially or fully with international grapes) operate according to a different logic. To me, their maximum expression comes when you can taste that Tuscan sunshine beaming from within. Its rays are brilliant and warm. They shine across the senses with opulence and intensity. The very name Solaia evokes the concept of sunshine and this unique Tuscan wine archetype I am referring to. With the 2015 vintage, Solaia is liquid sunshine not just in name but also in fact. The bouquet is immediately soft and sensual with dark fruit, spice and sweet tobacco. The mouthfeel shows intensity and power, but you don't get any heavy residue from the dry extract (measured at 33 grams per liter). Indeed, the wine feels glossy, tonic and fresh. It is composed of mostly Cabernet Sauvignon with Sangiovese and a tiny part Cabernet Franc. There is a bit of crunch or snap that comes thanks to the more acidity-prone Sangiovese grape (the wine measures 3.5 in pH). Finally, the tannins are beautifully sweet and ripe. This wine is meticulously executed, and the 2015 vintage lives up to an ideal of what we imagine Solaia to be. It will be released about a week after this review is published.

 

 
James Suckling - 100/100
The nose to this Solaia is truly phenomenal with currants, blackberries, roses and violets. So perfumed. Full-bodied and everything is in check and harmony with polished tannins that last for minutes. Purity and focus. Is it the greatest Solaia ever? So drinkable already, but this is a wine for ages ahead.
Annata:  2015
Grado alcolico:  14,5%
Paese:  ITALIA
Regione:  TOSCANA
Volume:  0,75