Cervaro della Sala 

49,00 IVA inclusa


0
Disponibilità: si
Codice prodotto 1164
Categoria VINI BIANCHI 
Marca Antinori 
Disponibilità si
Disponibilità altri pezzi previo ordine no
Ogni cartone contiene 6 bottiglie

Maggiori dettagli

Segnala ad un amico

Altre domande ?

ll Castello della Sala sorge su un promontorio tufaceo dell'Appennino umbro (a 534 metri s.l.m.), a poca distanza dal confine con la Toscana e a circa 18 chilometri dalla storica città di Orvieto. E' bella fortezza medievale, circondata da antiche cittadine etrusche collinari, a metà strada tra il fiume Paglia e la vetta del Monte Nibbio.
La tenuta  si estende su una superficie totale di 500 ettari, di cui 140 ettari a vigna, piantati a 200 - 450 metri sul livello del mare, su un suolo argilloso e ricco di fossili del Pliocene di origine sedimentaria e vulcanica. Circa 8 ettari sono ricoperti da ulivi per la produzione, ad uso domestico, di olio extravergine di oliva.

Il Cervaro della Sala, "vino-simbolo" della Tenuta che vanta importanti riconoscimenti e soprattutto molti affezionati estimatori, è prodotto da uve Chardonnay e Grechetto; la fermentazione e l'affinamento (di cinque mesi) avvengono in barriques, in seguito, il vino riposa in bottiglia per circa 10 mesi nelle cantine medioevali del castello.

L'annata 2017, caratterizzata da un clima tendenzialmente caldo, mantiene comunque un'ottima freschezza ed il tipico stile mediterraneo del Cervaro della Sala.

Scheda tecnica

Zona di produzione: Appennino Umbro 

Vitigni: 88% Chardonnay, 12% Grechetto.

Terreno: argilloso e ricco di fossili del Pliocene di origine sedimentaria e vulcanica.

Altitudine: 250-450 metri s.l.m.

Vendemmia: raccolta delle uve nelle primissime ore del mattino, fatta con uve sane  e contraddistinte da buona freschezza, capaci di produrre un vino con un buon equilibrio tra acidità e grado alcolico. La raccolta dello Chardonnay è iniziata alla fine della seconda settimana di agosto mentre quella del Grechetto è avvenuta nei primi giorni di settembre.

Vinificazione e affinamento: la cantina di vinificazione è costruita per sfruttare appieno il principio di gravità e consente la gestione delle uve e la loro macerazione senza che questa subiscano interventi meccanici derivati da azione di pompaggi sulle stesse. I mosti provenienti da macerazione pellicolare delle uve a 10 °C per circa quattro ore, vengono trasferiti per caduta in serbatoi di decantazione dove illimpidiscono prima di essere trasferiti in barrique. E' qui che avviene la fermentazione alcolica seguita da quella malolattica. Solitamente dopo cinque mesi lo Chardonnay è pronto per essere trasferito di nuovo in acciaio per unirsi con il Grechetto, che invece viene vinificato separatamente e in "assenza" di legno. Dopo l'imbottigliamento, il Cervaro della Sala rimane ad affinare in bottiglia per alcuni mesi nelle storiche cantine del Castello della Sala.

Note sensoriali

Colore: giallo paglierino luminoso

Profumo: caratterizzato da note aperte di camomilla e pietra focaia.

Gusto: al palato è sapido, con i caratteristici aromi delicati di vaniglia e burro, tabacco dolce e legni tostati, che si uniscono elegantemente ai sentori di frutta esotica e floreali di tiglio e gelsomino per comporre un bouquet ben delineato. E' un vino ancora giovane che saprà evolversi bene anche negli anni a venire.





Annata:  2017
Grado alcolico:  13% 
Paese:  ITALIA
Regione:  TOSCANA
Volume:  0,75