Ordina per Ordina per

Schiava

Intorno al XIII secolo erano definite schiave quei vitigni, anche molto diversi tra loro, che erano coltivati a basso ceppo lungo i filari e legati tra loro, contrariamente alle maiores maroche, allevate alte. La schiava gentile del Tirolo secondo molti autori è originaria dell’Alto Adige ed è particolarmente diffuso in Trentino-Alto Adige. Ha foglia medio-grande, tondeggiante, trilobata o quasi intera, pagina superiore di colore verde cupo, opaca; grappolo di grandezza media, spargolo, con un’ala; acino medio, con buccia pruinosa, tenera e di colore blu-violetto.