Weingut Knoll
Ordina per Ordina per

Weingut Knoll

La Bassa Austria rappresenta la zona viticola più importante ed estesa del paese. Più del 50% dei vini austriaci è prodotto in quest'area, che è divisa in cinque distretti, dei quali il più importante e celebre, nonostante sia il più piccolo, è la Wachau, con i suoi caratteristici vigneti terrazzati lungo il Danubio. I due vitigni principali in termini di diffusione sono il Riesling ed il Grüner Veltliner. In questa regione la classificazione dei vini è basata sul grado alcolico potenziale del mosto e non sul blasone del vigneto ed in Wachau, per i vini di qualità, non è previsto alcun arricchimento del mosto attraverso l'aggiunta di zuccheri. La produzione è suddivisa in tre categorie:

  • Steinfeder: vini più "leggeri", fragranti e fruttati, con una gradazione alcolica di max 11,5%; da "Steinfedergras", un'erba che cresce spontaneamente nei vigneti terrazzati della Wachau.
  • Federspiel: vini "solitamente secchi"con gradazioni alcoliche superiori, da 11,5 a 12,5 %, di buona complessità, ricchezza aromatica e profondità; termine derivato dalla gergo dei falconieri, letteralmente "Gioco di Piuma".
  • Smaragd: vini all'apice della piramide qualitativa di questa regione, hanno gradazione di min. 12,5%; il nome, letteralmente "smeraldo", è riferito ad una particolare specie di ramarro che popola le vigne migliori, quelle più assolate.

Emmerich Knoll è alla guida della piccola azienda Weingut Knoll, fondata nel 1850 e situata a Dürnstein, nella frazione di Unterloiben. Dietro le mura piuttosto discrete e semplici della casa di famiglia, si nasconde una delle aziende vinicole più significative d’Europa. I Knoll sono persone molto legate alla tradizione, estremamente dirette ma anche incredibilmente affascinanti e cortesi. Nel lavoro sono amanti del dettaglio e per nulla disposti a scendere a compromessi, e grazie a queste caratteristiche riescono sempre a produrre vini incredibilmente fini, che sono lo specchio del terroir. I 15 ettari di proprietà sono coltivati principalmente a Riesling Renano e Grüner Veltliner, mentre una piccola percentuale degli impianti è dedicata ad alcune varietà complementari: Chardonnay, Moscato Giallo, Traminer e Pinot Nero. I vini sono puri e profondi e le referenze più rappresentative sono legate ad alcune vigne simbolo della Wachau: nomi come Schutt, Kreutles o Loibenberg sono sinonimo di qualità, spessore ed impronta territoriale. Le vinificazioni e gli affinamenti, di stampo tradizionale in botte grande, portano a vini tonici, scattanti ma di buono spessore, capaci di lunghi invecchiamenti in bottiglia.