Lupi
Ordina per Ordina per

Lupi

La famiglia Lupi entra nel mondo del vino agli inizi deglia anni Sessanta, quando Tommaso Lupi sceglie di seguire la sua passione, rilevando una vineria nel cuore di Imperia e iniziando a ricercare i vini legati alla cultura e alla realtà della vitivinicoltura ligure. A partire dal 1965, insieme al fratello Angelo, continua il suo “viaggio” ed inizia a vinificare in proprio le uve dei contadini delle zone più vocate  alla coltivazione dei vitigni autoctoni Liguri (Pigato, Ormeasco, Rossese). Modificando la vineria in enoteca a Imperia e trasformando un edificio del 1300 a Pieve di Teco, crea la Cantina Lupi. Grazie alla sua visione aperta e alla ricerca della qualità, si è spostato nei territori del Piemonte e del Veneto per capire e studiare le tecniche di conduzione dei vigneti e di vinificazione. In questo periodo instaura forti legami con amici vignaioli ed enologi. Alla fine degli anni '80 l'Azienda ha effettuato importanti investimenti per l'acquisizione di 10 ettari di vigneto, il recupero e la riattivazione del vecchio frantoio sociale di Pieve di Teco e la costruzione di una nuova cantina a Soldano, nel cuore della zona di produzione del miglior Rossese. Massimo Lupi è cresciuto nel mondo enologico di Alba, ed entra nella vita di cantina nel 2007, dapprima insieme a Tommaso e poi aiutato dalla moglie Sara.
A quindici anni dal primo DOC di Liguria - il Rossese di Dolceacqua - l'amministrazione pubblica ha riconosciuto l'importanza del comparto enologico, attribuendo la Denominazione d'Origine Controllata al Pigato, al Vermentino e all'Ormeasco.  
Ben radicata nella tradizione vitivinicola di una terra difficile eppure ricca, Cantina Lupi continua nella ricerca e nella sperimentazione.