Domaine Pellé
Ordina per Ordina per

Domaine Pellé

Morogues  Menetou-Salon

40 ha  Sauvignon - Pinot Noir

Bottiglie prodotte annualmente: 350.000

Nel Nord della Francia, lungo il corso della Loira, per più di mille chilometri si susseguono vigneti che danno origine a una molteplicità di vini: un fronte molto esteso da est verso ovest con climi, terreni e varietà eterogenei. Sicuramente i vitigni a bacca bianca trovano in queste condizioni il loro ambiente ideale. Le uve rosse, invece, raggiungono livelli di interesse solo in alcune zone e a condizioni climatiche favorevoli. I magnifici pendii marno-calcarei di Sancerre, Morogues e di Pouilly-sur-Loire sono vocati a Sauvignon di finezza estrema. Il terreno magro e siliceo e un clima soggetto a sbalzi di temperatura sviluppa vini nervosi ed eleganti, con aromi caratteristici ed ineguagliabili. Menetou-Salon (487 ettari complessivi) è localizzata a ovest di Sancerre e ne condivide il Sauvignon Blanc e il Pinot Noir. Vi si producono vini che , senza avere la stessa capacità di invecchiamento, hanno spesso di rimando una maggior bevibilità in gioventù.

Il giovane Paul-Henry Pellé, con il suo lavoro, è il portabandiera più autorevole della piccola denominazione Menetou-Salon, con estensioni nel più nobile vicinato (Sancerre e Pouilly-Fumé). Idee, sensibilità e grande rispetto per la tradizione familiare sono i caratteri guida di questo produttore, pochi fronzoli e molto lavoro. Da quattro generazioni, del resto, in famiglia si ascoltano i padri. Ha iniziato Paul Pellé agli inizi del 1900, poi il figlio Ernest, poi Henry che negli anni 70 ha dato al Domaine un impulso decisivo, con una visione qualitativa del vino: oggi tocca a Paul- Henry raccogliere un’eredità fatta propria e arricchita di spunti quanto mai stimolanti e dinamici.