Château Coutet
Ordina per Ordina per

Château Coutet

Château Coutet, fortezza inglese, fu costruita nel XIII secolo e venne trasformata in azienda vitivinicola nel 1643. Per lungo tempo proprietà della famiglia Lur-Saluces, ospitava le scuderie di Château d'Yquem, oggi trasformate in chai.Torchi verticali risalenti agli anni '20, una cappella del XIV secolo e il cortile caratterizzano la proprietà.

Nel 1787, il presidente degli Stati Uniti Thomas Jefferson, allora ambasciatore degli Stati Uniti in Francia, celebrò Château Coutet  come "il migliore dei Sauternes di Barsac". Riconosciuto per la sua eccellenza, il Domaine entra come "grand cru premier" nella classifica del 1855. Château Coutet unisce eleganza e qualità nella produzione di un magnifico Sauternes sotto la direzione della famiglia Baly e con la collaborazione tecnica e commerciale della società " Baron Philippe de Rothschild SA", che ne assicura la distribuzione esclusiva.

Il Domaine è localizzato in un terroir d'eccezione. Le profonde radici della vite affondano e traggono gli elementi da un terreno calcareo e argilloso che dà all'uva grande forza e ricchezza. Mattine nebbiose seguite da pomeriggi assolati costituiscono il microclima unico della regione che permette alla Botrytis cinerea, o "muffa nobile", di crescere armoniosamente. un dono di natura che rimane indispensabile per la produzione di un grande Sauternes.

Il nome "Coutet," deriva dal guascone "coltello", ad evocare la  precisa pulizia e la vivacità, la freschezza e il nervosismo del vino, in uno stile unico, caratterizzato, in gioventù,  da generosi floreali e fruttati aromi di fiori bianchi, agrumi, miele e vaniglia. Il trascorrere del tempo lo porta a note più profonde, più calde in cui si combinano spezie esotiche e frutta candita. In maturazione, con l'accentuarsi del carattere aromatico delicato tipico della Botrytis cinerea, raggiunge l'armonia.